Video

Loading...

venerdì 29 ottobre 2010

DA PIO LA TORRE A SPEZIALE PASSANDO PER PARTINICO

“Il bando contestato.Tutto regolare”. Questo era il titolo di ieri del Giornale di Sicilia nella pagina dedicata alla cronaca di Partinico che pubblicava un pezzo con tanto di foto a colori dell’Assessore Caterina Panzavecchia. Una bella foto di quelle che soddisfano un certo narcisismo che alberga in ciascuno di noi  quando di noi qualcuno si occupa con pensieri, parole ed opere e che noi gelosamente provvediamo a custodire tra le cose più care perché i posteri di noi possano dire che durante la nostra vita siamo stati utili a qualcuno ( il più delle volte e a seconda dei soggetti) o a qualche cosa o, anche se inutili ( come nel caso specifico dell’attuale Amministrazione comunale) quale dimostrazione che un ruolo pubblico l’abbiamo ricoperto ,uno status conquistato con buona soddisfazione personale ,degli amici , dei parenti e perché no anche del vicinato .

III Festa di Liberazione

mercoledì 27 ottobre 2010

KATUMBA, METAFORA DELLA NOSTRA CITTA'


NELLO SPAZIO "Commenti" ABBIAMO LETTO una bellissima storia che vogliamo pubblicare. Parla di noi, della nostra città, dei suoi mali, delle sue contraddizioni ma ci dice dell'esistenza di importanti risorse ed energie culturali che in questa vivono e di questa si alimentano. E ciò a prescindere dai processi di degrado culturale e di abbandono enormemente cresciuti proprio in questi ultimi anni anche, ma non solo, per responsabilità di amministrazioni comunali  senza alcuna identità.
 Antonino Partinico, che é uno pseudonimo, é sicuramente un nostro amico, un amico che conosce bene la città e la sua storia, che la osserva e, dunque,  la vive. Ed é sicuramente amico della  sinistra partinicese. Pensiamo di fare cosa gradita a lui e soprattutto ai nostri lettori pubblicandola, così come l'abbiamo ricevuta, su SALA ROSSA.

UNA STORIA RACCONTATA DA ANTONINO PARTINICO

"So benissimo che quanto mi accingo a scrivere non ci azzecca niente con l’inaugurazione della biblioteca popolare intestata a Totò Barra, ma se lo scrivo è solo perché avevamo un amico in comune, un immigrato nero dal nome Katumba.

lunedì 25 ottobre 2010

24 OTTOBRE 2010: PER LA SINISTRA UNA GIORNATA PARTICOLARE

Ieri è stata una straordinaria giornata per gli uomini che credono nella valori e nella politica della SINISTRA. Si concludeva a Firenze il primo Congresso di Sinistra Ecologia e Libertà che rinnovava al compagno Niki Vendola la fiducia nel continuare a guidare questo nuovo Partito che nasce da una costola, seppur attraverso una forte lacerazione, di Rifondazione Comunista. Un Partito, però, che noi della Federazione della Sinistra non possiamo non pensare e considerare idealmente a noi vicino seppur nelle odierne divergenze rispetto ad alcune questioni, non ultima quella di una eventuale partecipazione al governo del Paese. E il 1° Congresso di SEL non poteva finire in un modo migliore per un comunista se non cantando coralmente “Bella ciao” canto della Resistenza, canto degli uomini liberi e degli uomini liberati. Dunque mentre a Firenze si chiudeva un avvenimento che crea una speranza per l’Italia democratica e progressista, la nostra città viveva con la III Festa di Liberazione una bella giornata, una giornata esaltante che gratificava e ripagava il sacrificio dei compagni della nostra Sezione che con amore e passione hanno dato e danno quotidianamente senso e dignità a parole come “Politica“ e come “Cultura” umiliate e mortificate da un gruppo di sconsiderati che usano la politica per miserabili finalità personali e la cultura come foglia di fico per coprire ogni vergogna di cui la degenerazione della politica è capace.

mercoledì 20 ottobre 2010

LIBERAFESTA 2010

III Festa di Liberazione
DOMENICA 24 OTTOBRE 2010
EX ARENA LO BAIDO PARTINICO
Programma:
- 10.30 Inaugurazione del Giardino Popolare realizzato dal circolo “Peppino Impastato”
- 11.00 Inaugurazione della Biblioteca Popolare “Salvatore Barra”
- 18:00 Dibattito “Viva la sQuola: i disastri della Riforma Gelmini”
Coordina:
Mimmo Neri, docente e segretario PRC Partinico
Intervengono:
Barbara Evola, movimento precari in lotta
Giacomo Russo, movimento precari in lotta
Laura Giammona, dirigente scolastico del circolo didattico “Cap. Polizzi”
Luca Cangemi, docente precario e segretario regionale PRC
A seguire dibattito libero.
- 20.00 cena sociale
- 21.00 Presentazione della campagna nazionale promossa dall’Ass. Radio AUT “La memoria non si cancella”
- 21.30 Concerto dei “TERROOTS” (reggae)
Saranno presenti banchetti informativi e raccolte  firme contro la riapertura del centro storico  .
Partito della Rifondazione Comunista – Giovani Comunisti/e 
Circolo “Peppino Impastato”

SAVERIO IL SANCULOTTO,LA RIAPERTURA DEL CENTRO ED IL SINDACO FELLONE

Quando, trafelato, arrivai a Piazza Municipio i lavori del Consiglio comunale erano già iniziati da almeno un’ora. Quella sera ,come sempre, mi sembrava doveroso nella qualità di Segretario della Sezione presenziare ai lavori del Consiglio, come d’altronde solevo fare, anche per solidarizzare col compagno Ottavio impegnato a scontarsi ,sostanzialmente da solo, con la maggioranza che allora sosteneva il Sindaco Giordano che si avvaleva dell'ausilio anche dell’attuale Sindaco Lo Biundo,degli assessori Pantaleo e Mimmo Briganò ,passando per Albiolo, Franco Di Marco, Rizzo Puleo, ed altri. Giordano guidava, allora, una corazzata che sembrava invincibile ma che da li’ a poco si sarebbe liquefatta come neve al sole e alla elezioni successive ,come coalizione di centro destra ,perdere il Comune di Partinico a favore del candidato Motisi.

venerdì 15 ottobre 2010

LETTERA A SAL DALLA NECROPOLI PIU' GRANDE DEL MONDO

Mio carissimo e giovane collega necrofilo Sal .Sono stato informato da comuni amici che da oltre due anni governi la necropoli di contrada Azzalora nei pressi dell’invaso Poma a Partinico, provincia di Palermo .Di me ,appresso, ti dirò. Mi dicono che la necropoli Azzalora sia di modesta entità seppur vivacizzata anche dai nostri gloriosi antenati sicani .D’altronde il fatto è comprensibile in quanto l’incarico a te affidato dai necrofili residenti non poteva che essere rapportato ad un giovane all’inizio di una carriera che fin da subito è a tutti apparsa luminosa soprattutto perché sostenuta da un nekròs d’eccezione , santonello, ma costellata da tante comprensibili difficoltà .Ti capisco e solidarizzo cosi’ come comprendo che dopo una serie di trunza di malafiura che avresti collezionato tuo malgrado ,hai avuto la necessità ,per ovviare, di riesumare ( stava già per avere inizio un processo di mummificazione ) due  figure insigni , Giacomhin e Mimmutz, nominandoli collaboratori in ragione della loro lunga e collaudata esperienza per omnia secula seculorum.

giovedì 14 ottobre 2010

PREMIATA "GiacoMim s.n.c. di Sal Le Blond e C."

PREMIATA DITTA A CONDUZIONE FAMILIARE DENOMINATA "GiacoMim s.n.c. di Sal Le Blond e C." con sede sociale in Partinico Piazza Municipio n. 1 e con sede operativa in "C/da Cannitazzi"   operante nel settore dei SERVIZI (igienici, cimiteriali, impianti idrici e fognari,cura del verde, manutenzione Case di Riposo e Case Famiglia, ossari, loculi, cappelle funerarie, viabilità interna ed esterna, spurgo pozzi neri, fosse Himof, antiche "tarine"), vincitrice del recente Premio Internazionale "La pompa funebre d'oro 2010

INFORMA LA SPETT.LE CLIENTELA

che la ditta, la quale non ha alcuna succursale, é a disposizione tutti i giorni, festivi compresi e dall'alba al tramonto, senza soluzione di continuità.
La GiacoMim s.n.c.  dispone di un parterre di operai specializzati allenati in decenni di "stanchi si ma sazi mai"e che operano in tempi record anche per spianari, spitrari, 'mpupari, 'ncannari, 'nzurfarari

VI INVITA VENERDI' 15 OTTOBRE ALLA ORE 9 PRESSO IL LOCALE CIMITERO  

ad assistere ad alcune esercitazioni in campo. Alla dimostrazione saranno inoltre presenti i soci Sal Le Blond, Jhonny, don Peppino pulinenti, don Vituzzu lino d'oro, Kate cheval, e il duo GiacoMim oltre alla partecipazione straordinaria di 'Ntrea 108, Jhon 1°, Jhon 2° ed Antony.

PER AVERE UNA DIRETTA ED IMMEDIATA CONOSCENZA DEL NOSTRO PERSONALE SPECIALIZZATO CLICCARE ED, OLE',  VI COMPARIRA'  IN TEMPO REALE.

VI ASPETTIAMO FIDUCIOSI PERCHE' UNA NUOVA ERA E' DAVANTI A NOI

 


domenica 10 ottobre 2010

IL CONSIGLIERE NICOLA BARONE RITORNA " COMUNISTA" MENTRE IL DOTT. LUIGI LO GIUDICE "FA SPALLUCCE".

Il servizio giornalistico di Tele Jato andato in onda nel Notiziario di ieri  e che apriva una finestra su quanto sta avvenendo nel settore della sanità nel triangolo territoriale che comprende i Comuni di  S.Cipirello,S.GiuseppeJato e Camporeale (erano stati convocati in seduta congiunta i Consigli omunali alla presenza del Direttore del Distretto sanitario n. 7 di Partinico,il dott. Luigi Lo Giudice) ,è stato assai interessante e per diverse ragioni. La prima: la rappresentazione del sistema dei servizi sanitari nella nostra zona è da tempo immemorabile lasciata fuori e dall’attenzione, e dunque dall’interesse, della politica locale e dalla stessa informazione come se le strutture sanitarie e quanto attorno a tutto questo ruota (presidi, servizi , personale ,efficacia, lavoro, stato di benessere o di disagio delle popolazioni) costituissero un mondo off limits  di cui nessuno si deve occupare se non gli  “addetti ai lavori”.

giovedì 7 ottobre 2010

GLI "SCANAZZATI" DEL TERZO MILLENNIO

Ieri,il ragionamento al microfono di don Pinuzzu  fu secco, stringente, succoso, rapido.Di una chiarezza sconvolgente  e di  profilo altissimo come si conviene ad un giovane sindaco che cresce, cresce inesorabilmente ogni giorno di più  nell’immaginario collettivo specie se questo si riduce al solo recinto della sala del Consiglio comunale  di piazza Municipio ridiventata un vero e proprio “Circolo di civili” cioè quei luoghi esistenti  nei nostri Comuni almeno fino all’inizio degli anni ’60 ,cui si accedeva soltanto per “censo” e dentro cui  ,sempre i soliti ammessi ,discutevano del sesso degli angeli, dell’asino che volava oltre che  "di friiri e d’arrustiri" .

lunedì 4 ottobre 2010

E ALLA FINE RITA BORSELLINO PARLO'

Noi abbiamo scritto assai criticamente dell’on. Rita Borsellino . E lo abbiamo fatto (ne avevamo diritto in quanto siamo stati non solo elettori ma determinati e strenui suoi sostenitori politici ) incredibilmente quanto inopinatamente scelse di candidarsi ,alle elezioni europee, nel PD di Cracolici, Lumia , Crisafulli, Cardinale. Tanto per intenderci. E ipotizzammo come l’on. Rita Borsellino- personalità specchiata e con una STORIA che era anche quella del fratello Paolo massacrato dalla mafia e dall’intreccio tra questa con la mala politica e con pezzi deviati dello Stato oltre che dall’altro congiunto ,Salvatore, che da anni in maniera generosa e commovente si batte perché verità e giustizia sia resa alla memoria del fratello magistrato - sia stata “raggirata” politicamente da un coagulo di marpioni della politica siciliana ,i quali avevano bisogno ,convincendola a candidarsi col PD, di raggiungere almeno quattro precisi obiettivi.